l'edicola d'oltremanica

La rassegna stampa quotidiana – Day 7

E’ successo: una ricerca ha stabilito che dire che le bambine sono più sveglie e intelligenti rende più fragili i bambini e fa peggiorare i loro voti. Lo riferisce il ‘Telegraph’, spiegando che “questi stereotipi colpiscono i bambini nei primi anni di scuole primarie e impediscono ai maschietti di sviluppare pienamente il loro potenziale”. Uno studio pubblicato da ‘Child Development’ sottolinea che i bambini devono quindi essere rassicurati sul fatto che possono essere bravi quanto le bambine e bisogna evitare tutto quello che può farli sentire inferiori, come dividere le classi in base al sesso. E sempre a proposito di bambini, oggi c’e’ la tradizionale corsa dei pancakes del Shrove Tuesday.

shrove_olney_race1

Le prime pagine dei giornali britannici sono per il resto quasi tutte dedicate al Papa, alle sue dimissioni e alla questione della successione. Solo il ‘Mail’ non se ne cura, aprendo con l’ammissione da parte della catena di supermercati Tesco che la loro ‘bolognese’ era fatta di carne di cavallo. Onestamente, poteva andare peggio. Il ‘Daily Telegraph’ passa poi a parlare del problema delle volpi a Londra, pubblicando la foto del neonato aggredito la settimana scorsa e titolando sulla richiesta di abbattimenti selettivi. Un altro animale da qualche tempo nel mirino dei media in quanto portatore di tubercolosi è il ‘badger’, il tasso, che ha trovato un difensore in Brian May, il chitarrista dei Queen. May ha comprato delle terre in Dorset per farne una riserva naturale per tassi. Solo che gli allevatori sostengono che i tassi infetti dalla tubercolosi vanno abbattuti per evitare il propagarsi della malattia e accusano la rockstar di influenzare negativamente l’opinione pubblica su un problema che costa loro il 5% del bestiame ogni anno. Ad una settimana dalla conferma dell’identità delle spoglie ritrovate a Leicester, BBC offre a tutti i britannici la possibilità di scoprire se sono imparentati con Riccardo III grazie ad un test del DNA durante lo spettacolo live ‘Chi ti credi di essere’.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...