Uncategorized

Edoardo VIII, re per un anno, voleva il paese bombardato dai tedeschi e un’alleanza Londra-Berlino (da ‘Il Messaggero’ del 10 giugno)

LONDRA – La storia di Edoardo VIII è nota soprattutto come la leggenda romantica del re che, dopo meno di un anno di regno nel 1936, abdicò per sposare il suo amore, la pluridivorziata americana Wallis Simpson, andando contro il volere della famiglia reale e del governo britannici. Meno pubblicizzati, anche se risaputi, erano il suo antisemitismo e la sua simpatia per Adolf Hitler. Elementi che ora appaiono ben più accentuati e compromettenti del previsto in seguito alle ricerche della storica Karina Urbach, secondo cui l’ex sovrano, nel 1940, non solo auspicò che l’Inghilterra fosse bombardata, ma anche che si creasse un’alleanza anglo-tedesca.

EdwardWallis

Visto che gli archivi reali britannici rimangono secretati, per raccogliere il materiale per il suo libro, “Intermediari per Hitler”, in uscita a luglio per la Oxford University Press, la Urbach ha dovuto cercare in tutto il mondo per mettere insieme un quadro in cui uno dei personaggi chiave è il duca di Coburg, un nipote della regina Vittoria che dopo la prima guerra mondiale scelse di rimanere fedele al suo lato tedesco, a differenza di molti altri aristocratici inglesi. Dopo aver ricevuto varie prove di lealtà, il Führer si appoggiò a lui per tessere relazioni nell’aristocrazia inglese, cosa che notoriamente riuscì piuttosto bene. Il rapporto tra Coburg e il duca di Windsor diventò presto assai stretto, secondo la Urbach, che cita documenti dell’intelligence sovietica da cui emerge che quando scoppiò la guerra gli agenti di Mosca erano già convinti del tradimento del duca. Nel 1940 riferirono che Edward stava conducendo negoziati con Hitler per formare un nuovo governo inglese e per arrivare alla pace con la Germania sulla base di un accordo militare contro l’Unione sovietica. Coburg era così importante per Hitler che quest’ultimo lo fece oggetto di uno dei suoi “ordini Nerone” e nel 1945 scrisse in un telegramma, intercettato dai britannici, che non doveva cadere in mani nemiche a nessun costo, condannandolo indirettamente a morte.

Anche dagli archivi spagnoli sono emersi elementi interessanti. Nel giugno del 1940 un diplomatico e vecchio amico di Edward, Don Javier Bermejillo, riferì che il duca di Windsor addossava la colpa della guerra “agli ebrei, ai comunisti e al Foreign Office” e che avrebbe volentieri messo il ministro Anthony Eden e altri politici inglesi “spalle al muro”. Considerazioni, queste, che il duca faceva anche prima del 1936, secondo quanto raccontato dal diplomatico, al quale il 25 giugno l’ex sovrano dichiarò con convinzione che bombardare l’Inghilterra avrebbe reso la pace più vicina. Bermejillo prese nota, fece rapporto a Francisco Franco, che passò immediatamente l’informazione ai tedeschi. I quali, effettivamente, iniziarono a bombardare il paese il 10 luglio successivo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...