Man Ray e le muse pallide (da ‘Il Messaggero’ del 7 febbraio)
Wunderkammer

Man Ray e le muse pallide (da ‘Il Messaggero’ del 7 febbraio)

“Ho fotografato tutto quello che non ho voluto dipingere”, spiegò una volta l’artista. Senza nulla togliere alle notevoli qualità di pittore di Michael Emmanuel Radnitzky, nato nel 1890 e diventato Man Ray nel 1912, è una benedizione che non abbia trascurato la macchina fotografica, strumento che è riuscito a piegare alla volontà di del suo … Continua a leggere